domenica 27 giugno 2010


Caratteristiche e installazione dei migliori menù per Ubuntu

Sono fermamente convinto che uno dei punti di forza di un sistema operativo sia proprio il menù. È inevitabile che possa fare la differenza tra un sistema di facile utilizzo e uno un po' più ostico. Io personalmente mi considero più un tipo da scorciatoie da tastiera, preferisco di gran lunga l'uso di lanciatori come Gnome Do o semplicemente ALT+F2.

Sono sicuro, però, che molti di voi hanno sentito almeno una volta qualcuno dire "dov'è il menù?". Molto probabilmente il qualcuno in questione proveniva da ambienti Windows e per la prima volta si trovava davanti la sobria scrivania di Ubuntu. Lungi da me, almeno per ora, fare polemiche sulla mancata integrazione in Ubuntu di un menù completo e soddisfacente (nonostante tutti i pregi della collaudata Barra dei menu), magari un altro giorno, vi basti sapere che sono dell'idea che potrebbe attirare un bel po' di gente della concorrenza, poichè, come spesso accade, sono i dettagli a fare la differenza. Bene cominciamo!

Gnomenu

Gnomenu è un progetto che seguo da tempo che fa della personalizzazione il suo punto di forza. A torto, si considera questo menù come una bozza malriuscita del menù di Windows, in effetti è possibile trovare in giro innumerevoli temi per personalizzare l'interfaccia e renderlo simile a qualsiasi altro menù già visto e usato, ma a mio parere c'è anche da dire che il suo lavoro lo fa più che bene, è comodo, funzionale e ultimamente anche "reattivo"! 
Per installarlo su Ubuntu aprite il terminale e...

sudo add-apt-repository ppa:gnomenu-team/ppa && sudo apt-get update
sudo apt-get install gnomenu


Mint Menù

Niente da dire, è universalmente riconosciuto come uno dei menù più semplici e funzionali che esistano. Ricordo quando lo utilizzavo in Linux Mint, era perfetto, la maggior parte delle applet sul pannello erano sparite, non nè avevo bisogno. Se cercate un menù senza troppi fronzoli capace di gestire le vostre applicazioni e perfettamente integrato con il vostro tema gtk, Mint Menù fa per voi. Unico difetto   è il peso sulla RAM, ma non credo che 30 mega possano rappresentare un problema insormontabile per un pc di ultima generazione.  Per l'installazione:

sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/mintmenu && sudo apt-get update
sudo apt-get install mintmenu

Cardapio

Questo l'ho scoperto da poco (2 giorni fa), è molto simile al precedente e ben integrato col tema desktop. Le preferenze di sistema non sono direttamente accessibili da menu ma solo attraverso il box di ricerca. È possibile estendere le sue funzionalità con dei plugin, per adesso pochi, che consentono di aumentarne le potenzialità. È attivo di default il plugin che permette la ricerca in google. Lo definirei promettente ma per adesso ho deciso di metterlo da parte. Se volete installarlo su Ubuntu:

sudo add-apt-repository ppa:tvst-hotmail/cardapio && sudo apt-get update
sudo apt-get install cardapio

Ubuntu System Panel

Tra tutti è quello che mi convince di meno. Ho dovuto faticare un po' per renderlo graficamente accettabile sul mio desktop. Il pannello delle impostazioni, diviso in sei schede e millemila box, è un delirio. Certo, forse con un po' di impegno, è possibile renderlo esattamente come noi vogliamo, ma, oh mio Dio, troppe, troppe possibilità di personalizzazione. È quasi impossibile riuscire a gestirle tutte. Se volete provare anche voi a perdere vista e cervello con il pannello delle preferenze ecco i comandi da utilizzare per installarlo:

sudo add-apt-repository ppa:malacusp/ppa && sudo apt-get update
sudo apt-get install usp2 usp2-extras

Bene, è tutto. Spero che questa pagina vi torni utile per scegliere il vostro menù preferito!

blog comments powered by Disqus